Simone Gonano

Simone Gonano

È Simone Gonano il miglior giocatore del Carnico 2013 secondo Il Gazzettino: il portierone di Sutrio è stato uno dei segreti dello scudetto del Cedarchis. Vediamo ruolo per ruolo i protagonisti della Prima Categoria.

PORTIERI. Detto di Gonano, molto bene anche Chiandetti (Bordano), esaltatosi soprattutto nelle coppe e, tra l’altro, capace di segnare un gol a Paluzza con un rinvio dalla sua area. Stagione decisamente positiva anche per Candido del Villa, conferma per De Giudici (Real) e Zozzoli (Cavazzo); alcune prestazioni super per Cantarutti (Trasaghis).

DIFENSORI. Il migliore è stato Fabiani del Cedarchis, con Di Lenarda (Villa) subito dietro solo perché fermato da un infortunio a fine luglio. Pellizzari e Marco De Barba del Cavazzo si confermano coppia centrale efficace.
Bene anche il giovane cedarchino De Giudici, così come De Marco (Pontebbana), in grado di giocare pure davanti alla difesa. Cescutti e Copetti del Cedarchis si sono distinti fra gli esterni in una stagione dove pochi si sono elevati sugli altri in questo ruolo.

CENTROCAMPISTI. Tanti i nomi che sono emersi. Per quanto riguarda i centrali, sicuramente Picco e Rella (Cedarchis), l’eterno Ado Agostinis (Illegiana), l’omonimo Alessandro (Villa), i giovani Federico De Antoni (Ovarese) e Sopracase (Villa), l’esperto Collini (Bordano) e Cisotti (Cavazzo). Fra gli esterni bene Fedele e Mereu (Cedarchis), Valent (Cavazzo), Urban (Real) e il giovane Matteo Iob (Illegiana). In tema di fantasia, citazione d’obbligo per Piu (Villa), Bedi (Pontebbana) e l’emergente Di Gianantonio (Trasaghis).

ATTACCANTI. Nessuno ha fatto sfracelli, molti però cose buonissime, tanto che c’è l’imbarazzo della scelta: il capocannoniere Vidali (Mobilieri), Tiepolo (Bordano), Granzotti e Moro (Cedarchis), De Prophetis e Lancerotto (Villa), Luca Zammarchi e Ivancea (Paluzza), Iob (Moggese), Manuel Gonano (Ovarese), Iacuzzi (Trasaghis) e Gollino (Pontebbana).

ALLENATORI. Luciano Candoni (Cedarchis) vince lo scudetto e quindi anche la sfida diretta con Fausto Barburini (Villa), anche se entrambi meritano un voto altissimo. Menzione doverosa per Massimo Pittoni, che ha riportato a Bordano un trofeo dopo 31 anni e domenica ha fatto il bis con la supercoppa.

FORMAZIONE. Affidiamo a “PetissoCandoni il compito di mettere in campo la top 11 del Carnico 2013, anche se, in considerazione delle caratteristiche dei giocatori selezionati, proponiamo un 3-4-3 offensivo anziché il suo amato 4-4-2. Inevitabile la folta presenza di giocatori di Cedarchis e Villa:
Simone Gonano; Di Lenarda, Pellizzari, Fabiani; Fedele, Piu, Picco, Pochero; De Prophetis, Granzotti, Vidali.

Bruno TAVOSANIS
(dal Gazzettino)