Zoom Filippo Picco riceve la Coppa dal presidente Benedetti (foto A. Cella).

Ecco alcune voci raccolte da Diego Di Centa al termine della partita.

Grandi emozioni quest’anno per il team di Bordano, sceso in campo scaramanticamente con la divisa giallonera, la stessa della vittoriosa finale di Villa Santina. Visibilmente emozionato l’allenatore Max Pittoni: “Devo fare davvero i complimenti ai miei ragazzi, mai avrei pensato ad inizio stagione in un epilogo così”. L’espulsione di Pagavino poteva essere fatale ed invece non è stato così. “Siamo stai bravi a difenderci”- spiega Pittoni –“Avevamo di fronte la squadra che ha meritato di vincere il campionato ed è per questo che la nostra impresa è un piccolo miracolo”.

Ad alzare il trofeo è stato il capitano Filippo Picco, alla sua ultima partita con la maglia del Bordano:“ La mia esperienza di 12 anni da calciatore con la squadra del mio paese, non poteva chiudersi in modo migliore. Questa è stata la stagione più bella in assoluto, alzando due trofei importanti, chiudendo qui davanti al nostro pubblico”. Umori opposti invece in casa giallorossa, mister Luciano Candoni sintetizza così il match: “E’ stata una bella finale, giustamente giocata a fine campionato, dove gli episodi hanno fatto la differenza. Un plauso va comunque ad entrambe”.